Danilo Ridolfi Personal Trainer

Home > Salute > Attività fisica nella Sclerosi Multipla

Attività fisica specifica per persone affette da Sclerosi Multipla

Progetto Movimento in Salute© di Danilo Ridolfi

Nel 2016 ho ideato un progetto di attività fisica specifica per le persone affette da Sclerosi Multipla per l’Associazione Sammarinese Sclerosi Multipla: il progetto Movimento In Salute ©.

Come riportato ampiamente in letteratura scientifica l’attività fisica non è solo indicata ma fortemente consigliata per le persone affette da Sclerosi Multipla, anche se con le dovute specifiche.

personal-trainer-rimini

Il programma di allenamento di gruppo Movimento In Salute © ha come obiettivo di lavorare sul "potenziale motorio": ottenere il meglio dalla propria capacità di movimento, massimizzare il potenziale motorio inespresso e ridurre le problematiche relative all’affaticamento precoce, alla deambulazione difficoltosa, alla perdita di equilibrio, alla carenza di forza e resistenza, ai dolori muscolari.

Il programma Movimento In Salute © prevede l’utilizzo di bastoncini professionali da Nordic Walking ed esercizi a corpo libero studiati espressamente per il miglioramento delle problematiche presenti nelle persone affette da Sclerosi Multipla; fornisce benefici sia a livello fisico che psicologico.

A LIVELLO FISICO: miglioramento della coordinazione durante a camminata, del controllo motorio, dell’equilibrio, della resistenza cardio-vascolare, della forza muscolare, della mobilità articolare.

A LIVELLO PSICOLOGICO: aumentare la fiducia in se stessi e nelle proprie potenzialità, favorire la socialità con attività di gruppo fuori dalle “mura domestiche”, godere della libertà mentale derivante dall’attività all’aria aperta, affrontare la malattia da un altro “punto di vista”.

L'attività prevede due incontri a settimana della durata di 1 ora per otto settimane. Vengono svolti esercizi di coordinazione, equilibrio, tonificazione e aumento della resistenza e flessibilità muscolare con una progressione codificata. Il luogo di incontro varia in base al programma proposto e alle condizioni climatiche: il parco con meteo favorevole, la palestra in caso di pioggia.

personal-trainer-rimini

 

Progetto Movimento in Salute© di Danilo Ridolfi

L’attività, della durata di due mesi, è suddivia in quattro blocchi funzionali e viene definita dopo aver valutato gli iscritti e le problematiche fisiche soggettive insieme alla neurologo che ha in cura il partecipante. Ognuno dei quattro meso-cicli ha una durata temporale di due settimane. Segue il programma suddiviso per obiettivi.

Prima e seconda settimana: apprendimento del movimento “base” della camminata con i bastoncini e dell’utilizzo corretto del bastoncino. Apprendimento e conoscenza dei muscoli coinvolti nella camminata con i bastoncini e della loro “locazione” a livello corporeo. Cenni di biomeccanica del passo ed esercizi di coordinazione tra arti inferiori e superiori.

Terza e quarta settimana: esercitazioni sulla postura corretta e giusto sincronismo degli arti nella camminata con i bastoncini, esercitazioni di equilibrio statico e dinamico, miglioramento della coordinazione degli arti superiori con esercizi specifici. Consegna del primo programma di allenamento.

Quinta e sesta settimana: esercitazioni di equilibrio statico e dinamico, esercizi di manualità semplici con l’utilizzo di palline da tennis svolti sia individualmente che a coppie, miglioramento della postura della camminata con i bastoncini, sviluppo della resistenza degli arti superiori camminando con i bastoncini per un tempo maggiore. Consegna programma personalizzato di esercizi.

Settima e ottava settimana: miglioramento equilibrio statico e dinamico con esercizi leggermente più impegnativi, esercitazioni sulla postura della camminata e sincronismo arti, esercizi di rinforzo muscolare specifico, esercitazioni sul “ritmo” cioè precisione temporale dei movimenti, esercitazione di “differenziazione cinestesica” ovvero la capacità di eseguire movimenti precisi ed efficaci, analisi del programma svolto in autonomia.

personal-trainer-rimini

 

Qui di seguito la foto dell'Evento "Movimento in Salute" serata conviviale di presentazione dei risultati dopo il primo ciclo svolto:

sclerosi-multipla_san_marino

personal-trainer-rimini

 

 

Workshop per AISM sezione di Rimini: tre incontri per parlare di attivitià fisica e Sclerosi Multipla

personal-trainer-rimini personal-trainer-rimini

 

 

Intervento su benefici e giusto approccio al movimento per AISM sezione di Riccione 25 marzo 2017

personal-trainer-rimini

 

 

Qui di seguito un video semplice ed esplicativo dei vantaggi del Nordic Walking per le persone affette da Scelrosi Multipla: Scuola Ufficiale di Nordic Walking A.N.W.I. San Marino

 

I benefici del Movimento nella Sclerosi Multipla

I benefici vanno dal miglioramento del controllo corporeo, ad un maggiore facilità di movimento, ad un aumento della forza e resistenza muscolare, ad un miglioramento del livello di resistenza aerobica.

L’attività fisica adeguata allo stato di avanzamento della malattia può migliorare il quadro generale di salute e autonomia motoria della persona affetta da Sclerosi Multipla. Lo scopo del movimento, mirato e controllato in base all’avanzamento della malattia, ha il grande vantaggio di migliorare la funzionalità del corpo in generale limitando le varie problematiche soggettive derivanti dalla malattia e di renderle più “sopportabili” nel tempo.

Le attività svolte non devono essere eccessive in modo da non affaticare troppo la persona ma allo stesso tempo non devono neanche essere troppo blande per evitare di non innescare adeguatamente i meccanismi di “adattamento” fisico allo sforzo necessari per migliorare e aumentare forza e resistenza.

La scelta dell’esercizio fisico deve prevedere attività complete che facciano lavorare tutto il corpo evitando accuratamente quelle che non possono essere svolte in modo libero e autonomo: è importante valutare correttamente il volume di lavoro scelto e l’intensità.

I vantaggi sul fisico si sommano a quelli psicologici dell'aumento della “self-efficacy” ovvero la capacità di sentirsi abili a svolgere le abilità richieste: la capacità di muoversi in modo libero e controllato.

 

Riferimenti bibliografici:

1. Exercise therapy for multiple sclerosis, Marc B Rietberg1, Dina Brooks2, Bernard MJ Uitdehaag3, Gert Kwakkel1, Editorial Group: Cochrane Multiple Sclerosis and Rare Diseases of the CNS Group, Published Online: 24 JAN 2005, Assessed as up-to-date: 19 MAR 2004, DOI: 10.1002/14651858.CD003980.pub2, Copyright © 2015 The Cochrane Collaboration. Published by John Wiley & Sons, Ltd.

2. Physical Activity and Fatigue in Breast Cancer and Multiple Sclerosis: Psychosocial Mechanisms Edward McAuley, PhD1, Siobhan M. White, BS1, Laura Q. Rogers, MD, MPH2, Robert W. Motl, PhD1, and Kerry S. Courneya, PhD3, Psychosom Med. 2010 January ; 72(1): 88–96. doi:10.1097/PSY.0b013e3181c68157.

3. Exercise in multiple sclerosis -- an integral component of disease management Andrea Döring, Caspar F Pfueller, Friedemann Paul, Jan Dörr EPMA J. 2012; 3(1): 2. Published online 2011 December 24. doi: 10.1007/s13167-011-0136-4 PMCID: PMC3375103

4. Getting the Balance Right: A randomised controlled trial of physiotherapy and Exercise Interventions for ambulatory people with multiple sclerosis Susan Coote, Maria Garrett, Neasa Hogan, Aidan Larkin, Jean Saunders BMC Neurol. 2009; 9: 34. Published online 2009 July 16. doi: 10.1186/1471-2377-9-34 PMCID: PMC2714828

5. Effect of Combination Exercise Therapy on Walking Distance, Postural Balance, Fatigue and Quality of Life in Multiple Sclerosis Patients: A Clinical Trial Study Bahram Sangelaji, Seyed Massood Nabavi, Fatemeh Estebsari, Mohammad Reza Banshi, Hamideh Rashidian, Ensiyeh Jamshidi, Maryam Dastoorpour Iran Red Crescent Med J. 2014 June; 16(6): e17173. Published online 2014 June 5. doi: 10.5812/ircmj.17173 PMCID: PMC4102978

6. Participant recruitment into a randomised controlled trial of exercise therapy for people with multiple sclerosis Anouska Carter, Liam Humphreys, Nicky Snowdon, Basil Sharrack, Amanda Daley, Jane Petty, Nicola Woodroofe, John Saxton Trials. 2015; 16: 468. Published online 2015 October 15. doi: 10.1186/s13063-015-0996-3 PMCID: PMC4608102

7. A randomised controlled trial of an exercise plus behaviour change intervention in people with multiple sclerosis: the step it up study protocol Susan Coote, Stephen Gallagher, Rachel Msetfi, Aidan Larkin, John Newell, Robert W Motl, Sara Hayes BMC Neurol. 2014; 14: 241. Published online 2014 December 21. doi: 10.1186/s12883-014-0241-9 PMCID: PMC4311502

8. A Systematic Review and Meta-Analysis of Strength Training in Individuals With Multiple Sclerosis Or Parkinson Disease Travis M. Cruickshank, Alvaro R. Reyes, Melanie R. Ziman Medicine (Baltimore) 2015 January; 94(4): e411. Published online 2015 January 30. doi: 10.1097/MD.0000000000000411 PMCID: PMC4602948

9. Biological outcome measurements for behavioral interventions in multiple sclerosis Anja Fischer, Christoph Heesen, Stefan M. Gold Ther Adv Neurol Disord. 2011 July; 4(4): 217–229. doi: 10.1177/1756285611405252 PMCID: PMC3131172

10. The impact of regular physical activity on fatigue, depression and quality of life in persons with multiple sclerosis Nicole M Stroud, Clare L Minahan Health Qual Life Outcomes. 2009; 7: 68. Published online 2009 July 20. doi: 10.1186/1477-7525-7-68 PMCID: PMC2717927

11. Changes of Motivational Variables in Patients with Multiple Sclerosis in an Exercise Intervention: Associations between Physical Performance and Motivational Determinants Wiebke Geertz, Anna-Sophie Dechow, Stefan Patra, Christoph Heesen, Stefan M. Gold, Karl-Heinz Schulz Behav Neurol. 2015; 2015: 248193. Published online 2015 July 12. doi: 10.1155/2015/248193 PMCID: PMC4515276

12. Summary of evidence-based guideline: Complementary and alternative medicine in multiple sclerosis: Report of the Guideline Development Subcommittee of the American Academy of Neurology Vijayshree Yadav, Christopher Bever, Jr, James Bowen, Allen Bowling, Bianca Weinstock-Guttman, Michelle Cameron, Dennis Bourdette, Gary S. Gronseth, Pushpa Narayanaswami Neurology. 2014 March 25; 82(12): 1083–1092. doi: 10.1212/WNL.0000000000000250 PMCID: PMC3962995

13. Mohr DC, Hart SL, Goldberg A. Effects of treatment for depression on fatigue in multiple sclerosis. Am Psychosomatic Soc 2003;

14. Multiple Sclerosis Guidelines for Clinical Practice. Washington, DC: Paralyzed Veterans of America; 1998. Fatigue and multiple sclerosis: evidence-based management strategies for fatigue in multiple sclerosis.

Vorresti più informazioni? Invia una e-mail!